Incendio del parlamento sudafricano: sospettato arrestato e accusato di aver riacceso il parlamento sudafricano

Un incendio in parlamento domenica ha causato il crollo del tetto di un edificio e dato alle fiamme una stanza dell’Assemblea nazionale. Lunedì, l’incendio si è riacceso, con dozzine di vigili del fuoco rimandati indietro per spegnere l’incendio, secondo una dichiarazione degli alti funzionari del Parlamento.

Il sospettato, che dovrebbe comparire davanti alla corte dei magistrati di Cape Town martedì, è stato accusato di violazione di domicilio, furto e incendio doloso, ha detto la polizia in una nota. Il sospettato sarà anche accusato ai sensi del National Key Points Act, che aiuta a dichiarare e proteggere i siti di importanza strategica nazionale.

Il sospetto è stato catturato con sospetti oggetti rubati dopo essere entrato nel complesso del Parlamento a Città del Capo ed è stato individuato dai membri dei servizi di sicurezza e sicurezza (PSS) che hanno osservato l’edificio in fiamme, ha detto la polizia.

L’incidente e il movente del sospettato sono oggetto di ulteriori indagini da parte della commissione per i crimini contro il governo (CATS).

Il Complesso del Parlamento, alcuni dei quali risalgono al 1884, contiene un insieme di edifici. L’Assemblea nazionale, o Parlamento della Camera bassa, è chiamata New Wing. La Camera Alta, o Consiglio Nazionale delle Province, si trova in quella che oggi è conosciuta come la Vecchia Legislatura.

Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha detto ai giornalisti a Cape Town dopo aver visitato il luogo dell'incendio domenica.

Il sindaco di Cape Town responsabile della sicurezza J.P. Secondo Smith, l’incendio è divampato nell’area degli uffici del campus prima di estendersi alle sale dell’Assemblea nazionale.

Smith ha detto ai giornalisti domenica che “l’intero complesso del parlamento è stato gravemente danneggiato, sommerso e danneggiato dal fumo”.

“Il tetto della vecchia sala riunioni è completamente andato e gli uffici adiacenti e la palestra sono stati demoliti”, ha aggiunto Smith. “La sala dell’Assemblea nazionale dietro di me è stata bruciata, il soffitto strutturale è crollato e i vigili del fuoco sono stati richiamati poco dopo”.

READ  Annunci in diretta: proteste in Kazakistan - The New York Times

Le immagini della scena di domenica mostravano le fiamme che eruttavano dalla cima di un edificio, inviando un denso fumo nero nel cielo sopra il parlamento e nelle strade vicine.

Non si registrano feriti o danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.