Milioni di persone potrebbero perdere la propria assicurazione sanitaria a causa di un’emergenza sanitaria

Quando Christina Preston entra ogni mattina nel Western Community Opportunity Center, che serve la contea di Franklin, Ohio, lei e il suo staff sono sopraffatti dalle chiamate e dalle richieste di persone che hanno bisogno di aiuto.

È probabile che la loro frustrazione si intensifichi il mese prossimo quando l’emergenza sanitaria pubblica nazionale volge al termine. Ciò potrebbe portare milioni di persone a perdere l’accesso alle cure mediche e ad altri benefici.

Preston, direttore della filiale Local Jobs and Family Services di Columbus, Ohio, ha dichiarato: “Lo pianifichiamo nel miglior modo possibile, ma lo stiamo esaminando ora.” Non voglio immaginarlo ora. Sarà enorme.

In tutto il paese, le agenzie locali come Preston si stanno preparando a svelare l’espansione della rete di sicurezza sociale creata in risposta all’epidemia e, in particolare, la fine del Medicare consecutivo, che scade il 15 gennaio. Emergenza sanitaria, Salvo proroga dell’amministrazione Biden.

Regola, un requisito sotto Famiglie Primo atto di risposta al virus Corona È stato approvato nel marzo 2020 e gli stati hanno bloccato la rimozione dei beneficiari di assistenza medica dall’elenco dei programmi. Almeno 11 milioni di persone sono state arruolate nell’assistenza medica da febbraio 2020.

Quando la protezione scade, 15 milioni di americani, inclusi quasi 6 milioni di bambini, perderanno la loro idoneità alle cure mediche. Secondo l’Urban Company, Un think tank di ricerca economica e politica. L’agenzia urbana ha concluso che questo cambiamento potrebbe avere un forte impatto sulle comunità di colore.

Molti possono beneficiare di altri tipi di copertura di sovvenzioni dell’Istituto urbano di analisi. FNo, ma c’è il timore che alcune persone possano essere consapevoli di essere a rischio di perdere le cure mediche e di poter beneficiare di altri tipi di assicurazione sanitaria. Ci sono stati alcuni tentativi di denunciare questo alle vittime, e hanno detto che non tutti gli stati affrontano la questione allo stesso modo.

“Ieri era il momento di iniziare a pianificare per questo.”

In alcuni casi, gli stati in cui gli americani sono desiderosi di valutare la propria idoneità e cercare di trovare nuovi piani sanitari stanno cercando modi per stringere la cinghia finanziaria rimuovendo in modo aggressivo le persone dall’elenco degli aiuti medici.

Preston ha affermato che la lotta del prossimo anno contro il licenziamento dell’assistenza medica è stata un “mostro geniale”, paragonandola alle numerose chiamate e cause legali che ha visto quando ha visitato il paese. Numero di registrazione delle persone che hanno presentato domanda di disoccupazione.

Il problema è che chi è in crisi può essere affrontato da aziende locali che soffrono di carenza di personale e problemi di salute mentale.

“Tutto l’accumulo provoca molte bruciature, molta frustrazione e molte persone purtroppo lasciano il lavoro”, ha detto Preston, aggiungendo che ci sono voluti 12 mesi per formare un nuovo lavoratore del gas.

READ  La costa occidentale è stata colpita da forti temporali a causa delle temperature primaverili in alcune parti degli Stati Uniti

Bilancio dello Stato contro la copertura della serie

Nelle condizioni attuali, gli stati devono mantenere le persone nell’elenco dell’assistenza medica fino a quando non se ne vanno o non gli viene chiesto di andarsene durante un’emergenza di salute pubblica. Al termine dell’emergenza sanitaria, gli stati avranno 12 mesi per ammettere e determinare lo stato di ammissibilità di tutti.

Tra febbraio 2020 e maggio 2021, l’assistenza medica e le iscrizioni al CHIP sono aumentate di 11 milioni di persone, ovvero oltre il 17%, il più grande aumento di iscrizioni in 18 mesi nella storia del programma, secondo i Centers for Medical and Medical Services. La spesa federale per il progetto è aumentata del 9,2% a $ 671,2 miliardi nel 2020 a causa della crescita delle fusioni.

Ma quando l’emergenza scade, i destinatari dell’assistenza medica possono essere rimossi dal programma per reati minori come il mancato aggiornamento delle proprie informazioni personali – cosa che non fanno da marzo 2020 – o nessuna lettera per posta sul loro cambiamento di stato. .

Ciò è particolarmente preoccupante perché molti sono stati sfollati durante l’epidemia e un gran numero di coloro che ricevono assistenza medica sono a rischio di evacuazione, ha affermato Stan Dorn, direttore del National Center for Coverage Discovery negli Stati Uniti. Oblique Consumer Health Advocacy Group.

“Molte persone che si trovano in una situazione difficile non riceveranno questi annunci”, ha detto Dorn. “Se l’inglese non è la tua lingua principale, se devi caricare documenti e non hai un buon accesso a Internet, se lavori in più lavori, non si romperà facilmente”.

Funzionari del governo e avvocati dell’assistenza sanitaria hanno sottolineato quanto grande sarà questo cambiamento nell’assistenza sanitaria degli Stati Uniti e hanno notato che ciò accadrà mentre il paese sta ancora lottando con la diffusione del virus corona.

“Questo potrebbe essere il più grande cambiamento di salute da quando è stato approvato il Restrictive Care Act”, ha detto Dorn. “Ma sarà nella direzione negativa invece che positiva”.

Si prevede che i finanziamenti federali per i programmi di assistenza medica diminuiranno pochi mesi dopo la fine dell’emergenza sanitaria pubblica, con alcuni stati che discutono sulla velocità con cui dovrebbero passare attraverso il processo di regolamentazione dei ruoli.

In Ohio, la legislatura controllata dai repubblicani ha aggiunto in un budget approvato all’inizio di quest’anno che lo stato deve completare tali riassegnazioni in 90 giorni, che non è abbastanza tempo per raggiungere i 3,2 milioni di destinatari medici dell’Ohio, affermano i pubblici ministeri. I candidati idonei non verranno rimossi dalla lista.

Erica Crawley, commissario della contea di Franklin che ora sovrintende al programma Jobs and Family Services, ha affermato di aver combattuto contro la quota di 90 giorni nel bilancio quando ha prestato servizio nella legislatura, affermando che circa 460.000 persone nel suo distretto dovrebbero essere implementate entro 90 giorni. Questo include Colombo.

READ  Alabama vs. Cincinnati Score, Cotton Bowl Takeaways: Tight Roll Sixth College Football Playoff Title Game

Con circa 300 case manager, ciascuno ha più di 1.500 domande da elaborare entro 90 giorni.

“È solo per l’assistenza medica. Non stiamo parlando di SNAP. Non stiamo parlando di assistenza in contanti e devono essere implementate nuove applicazioni”, ha affermato Crawley. “Stiamo parlando di 15.000 ore extra e devono essere approvate per l’elaborazione”.

L’Ohio Medical Aid Department ha rifiutato di commentare. L’ufficio del governatore dell’Ohio non ha risposto a una richiesta di commento. Senato dello Stato dell’Ohio. Tim Schaefer, un repubblicano e un architetto del programma di 90 giorni, non ha risposto a una richiesta di commento.

C’è la preoccupazione tra gli stati repubblicani che un processo di riprogettazione lungo e sistematico con un taglio dei finanziamenti federali potrebbe essere troppo costoso per gli stati.

Il Public Advisory Council dell’Ohio è arrivato al punto di stanziare 35 milioni di dollari a un concessionario esterno. Società Dichiara che le determinazioni dell’idoneità possono essere automatizzate Controlla fonti di terze parti e completa il lavoro entro pochi giorni. Secondo una newsletter di novembre pubblicata dal Comitato congiunto di supervisione medica dell’Assemblea generale dell’Ohio, lo stato pagherà all’azienda dal 10 al 20 percento dei suoi risparmi su quelli segnalati nel comitato consultivo pubblico.

La società con sede a Boston non ha risposto a una richiesta di commento.

Questo è un sistema che alcuni considerano controverso per la sua velocità e il sistema di pagamento, che secondo alcuni sostenitori della salute equivale a pagare una ricompensa per l’accesso dei residenti all’assistenza sanitaria.

In tutto il paese, tuttavia, i funzionari federali e statali stanno preparando e discutendo modi per affrontare un difficile compito amministrativo che potrebbe avere un forte impatto sul bilancio statale e sull’assistenza sanitaria delle persone nel loro stato.

I centri di servizi Medicare e Medicate hanno contattato gli stati e hanno cercato di sviluppare un sistema di migliori pratiche. I funzionari hanno affermato che era imperativo spargere la voce sui prossimi licenziamenti e garantire che gli uffici sanitari statali e le agenzie locali informino il pubblico delle altre opzioni di assistenza sanitaria.

Daniel Chai, direttore del Center for Medical Assistance and CHIP Services, nominato a giugno, ha affermato che il suo ufficio ha formato un gruppo di lavoro con circa 25 organizzazioni mediche statali per discutere le migliori pratiche su come affrontare un problema che ha definito “senza precedenti”. Quindi si incontrano con gli stati rimanenti su chiamate che coinvolgono più di 700 persone per pubblicare i loro risultati.

READ  Park Geun-hye: graziato l'ex presidente sudcoreano

L’obiettivo di Tsai e Chiquita Brooks-LaSure è garantire che coloro che gestiscono i Centers for Medicare e Medicare forniscano una copertura qualificata, non qualificata e non trasferibile, ma ci sono anche delle sfide.

L’azienda ha preparato una lista di controllo per gli stati per incoraggiarli a iniziare a comunicare con i cambiamenti ea lavorare a stretto contatto con le guide sanitarie, i gruppi comunitari e altri.

La sfida è enorme, ma ha portato ad alcune innovazioni mentre lavorano per collegare le agenzie di assistenza medica statale con i mercati sanitari.

“Cerchiamo di essere molto consapevoli dei fatti sul campo e ci assicuriamo di utilizzare – cioè – ogni leva che aiuta a garantire la copertura e l’accesso per tutti”, ha affermato Chai.

Built-back Better: un tutore e un riassunto?

Il Built Back Better Act, il disegno di legge sul web di protezione fondamentale dell’amministrazione Biden, fornisce una certa protezione per proteggere ulteriormente i destinatari delle cure mediche ed estende i finanziamenti federali agli stati, ma questo potrebbe rivelarsi un riassunto amministrativo aggiuntivo.

Il conto, è Non è probabile che passi prima del nuovo anno, il finanziamento federale sarà prorogato fino alla fine di settembre, anche se sarà dimezzato entro la fine di marzo e ulteriormente ridotto entro la fine di giugno.

Ciò consentirà solo alle persone iscritte all’assistenza medica per 12 mesi consecutivi di interrompere la copertura, limitando il numero di iscritti che uno stato può detrarre dal programma al mese, richiedendo agli stati di provare a comunicare con mezzi diversi dalla posta. Maggiore supervisione e reporting al governo centrale.

Gli Stati che rifiutano l’espansione dell’assistenza medica possono decidere di ritirare fondi federali aggiuntivi ed evitare tutti questi oneri amministrativi e di sicurezza.

“Gli Stati fanno sicuramente questi calcoli per determinare se vale la pena soddisfare i requisiti in cambio di miglioramenti. [federal funding]Oppure ha più senso cercare di velocizzare le riassegnazioni”, ha affermato Jennifer Tolbert, co-direttrice del programma Kaiser Family Trust per l’assistenza medica e i non assicurati.

Indipendentemente dal fatto che gli stati decidano di partecipare o meno, Chai e altri nei centri di servizi medici e medici sembrano prepararsi a monitorare da vicino ciò che stanno facendo gli stati e se gli individui si stanno abbandonando senza il necessario follow-up.

Chai, nel frattempo, ha affermato che la quantità di lavoro svolto dai centri e dagli stati per prevenire l’ondata di cambiamenti nell’assicurazione sanitaria e garantire che le persone siano collegate ad altri tipi di assistenza sanitaria è “senza precedenti”.

“È un po’ senza cervello quando pensi a come dovrebbe funzionare la salute, e non è mai stato più importante di questo ambiente”, ha detto Chai. “Pensiamo di dover incoraggiare tutti noi e i nostri colleghi statali ad agire in questo modo non solo ora ma anche in futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *