Casa Famiglia “Regina Elena”: lavoratori senza stipendio da 29 mesi.

Casa Famiglia “Regina Elena”: lavoratori senza stipendio da 29 mesi.

“Vogliamo solo lavorare, e che sia data dignità a ciò che facciamo”. È questo il messaggio che lanciano i lavoratori della casa famiglia “Regina Elena”, situata in Viale Annunziata, che da 29 mesi si ritrovano senza uno stipendio (ultimo bilancio risale al 2015) e senza alcuna garanzia sul loro futuro. Risultano bloccati quindi anche quei lavoratori che hanno i requisiti per andare in pensione, a causa delle disfunzioni amministrative. L’ultimo acconto versato consiste in una somma pari a 500€ risalente al gennaio 2019. Inoltre ancora non risulta essere stato emanato un decreto per la nomina del CDA, assente da 2 anni, e non è stato nemmeno nominato un commissario ad acta per l’immediata adozione del documento contabile. In un clima di totale caos, le operatrici continuano con grande spirito di sacrificio a recarsi sul posto di lavoro, anche perché nella casa famiglia vi è la presenza di minori non accompagnati. Si chiede quindi un’ispezione amministrativa e contabile e all’ANAC – stante l’assoluta carenza della sezione Amministrazione Trasparente del sito dell’IPAB – si chiede di intervenire al fine di disporre la pubblicazione dei dati relativi al dirigente, all’organizzazione, agli immobili e relativi introiti, ai controlli e rilievi effettuati dagli organi competenti e ai pagamenti effettuati.

francescodemichele24@gmail.com'

Scritto da 

Articoli simili