Il sindaco Cateno De Luca emana una nuova ordinanza. Supermercati aperti la domenica

Il sindaco Cateno De Luca emana una nuova ordinanza. Supermercati aperti la domenica

E’ entrata in vigore già da questa mattina la nuova ordinanza del sindaco Cateno De Luca.

Si tratta della misura numero tredici dalla “famosa” ordinanza coprifuoco, la n.60, annunciata lo scorso 11 marzo.

Il nuovo atto del primo cittadino in sostanza riprende l’ultimo Dpcm, annunciato nella tarda serata di sabato ed entrato in vigore oggi. Nuove limitazioni che toccano uffici, aziende e attività commerciali.

Per quanto riguarda il lavoro è prevista la limitazione delle attività per gli uffici comunali e l’imposizione per tutti, ove possibile, di continuare con lo “smart working”; ferie d’ufficio per tutto il personale cui sono affidati compiti non collegati ai servizi essenziali; sospensione di tutte le attività di ricevimento al pubblico.

Ad essere toccato dal nuovo provvedimento anche le attività commerciali con nuove limitazioni. Rimangono le fasce orarie per i punti di vendita di generi alimentari e di prima necessità ma con la possibilità di aprire mezza giornata anche la domenica, a differenza di quanto invece previsto dalla Regione Siciliana.

Limitazioni per gli esercizi di somministrazione all’interno di stazioni ferroviarie, aree di servizio di rifornimento, tranne quelli nelle autostrade, per cui è stata prevista la vendita di alimenti solo da asporto.

Le attività non alimentari, invece, che rimanevano aperte a norma del Dpcm 11 marzo, allegato1, vengono sospese del tutto.

Consentita l’apertura dei mercati e l’attività di ristorazione delle mese sociali, così come l’attività d’asporto che però deve cessare entro le 22.

Per quanto concerne le attività produttive, sono sospesi tutti i cantieri esclusi quelli destinati alla messa in sicurezza a tutela della pubblica e privata incolumità.

Per visionare l’ordinanza cliccare il seguente link: Ordinanza ex art. 50 D. Lgs. 2672000 misure definitive per contrastare la diffusione

redazione@telemessina.it'

Scritto da 

Articoli simili