Il Museo di Storia Naturale ha identificato più di 500 nuove specie entro il 2021 | Museo di Storia Naturale

Sei nuovi dinosauri, uno scarabeo indiano che prende il nome da un gatto di nome Larry e dozzine di crostacei importanti per il ciclo del carbonio del pianeta sono stati identificati dagli scienziati in 552 nuove specie. Museo di Storia Naturale Quest’anno.

Nel 2021, i ricercatori hanno descritto una creatura finora sconosciuta nell’albero della vita, fino a cinque nuovi serpenti che includevano una coppia di dinosauri carnivori giganti conosciuti come spinozer – il “cacciatore lungo il fiume” e l'”airone infernale” – il corridore Joseph. Con l’aiuto di un dipinto di 185 anni.

Con i viaggi internazionali ai siti di dominio vietati, gli scienziati del museo con sede a Londra si sono concentrati sulla descrizione delle collezioni attuali e delle creature che vagavano per la terra milioni di anni fa.

Descrizione di due nuove specie di dinosauri spinosauri trovati sull'isola bianca chiamati
Due nuove specie di dinosauri di spinaci denominate “Hell Heron” e “River Bank Hunter” sono state scoperte sull’isola bianca. Foto: Anthony Hutchings

“Questo è un anno meraviglioso per la descrizione di nuovi dinosauri, specialmente dal Regno Unito”, ha affermato la dott.ssa Susanna Midment, ricercatrice senior in paleobiologia presso il museo, che ha contribuito a spiegare alcune delle nuove scoperte. “Sebbene conosciamo l’eredità dei dinosauri del Regno Unito da oltre 150 anni, l’uso di nuove tecniche e nuovi dati provenienti da tutto il mondo può aiutare a scoprire la diversità nascosta dei dinosauri britannici”.

Gli spinozer sono una delle quattro specie di dinosauri del Regno Unito descritte dai ricercatori con il nuovo Iguanodontian con l’insolito naso dell’isola di Wight. Pendrick Milnerey, Il più antico dinosauro carnivoro conosciuto dall’Inghilterra.

Più della metà delle nuove specie identificate al museo quest’anno sono creature come i cobot, piccoli gamberi trovati in acqua dolce e salata. Costituiscono la maggior parte dello zooplancton, che si nutre di grigliate, pesci e altri invertebrati, che svolgono un ruolo importante nell’ecologia del pianeta e nel ciclo del carbonio.

A causa della loro abbondanza, le ragnatele sono incluse anche in alcuni dei più grandi pozzi di carbonio negli oceani. Gli scienziati hanno descritto 291 specie quest’anno, da una raccolta compilata dai ricercatori francesi Claude e Franுவாois Moniot per diversi decenni.

“Le mosche non sono solo a vita libera, sono molti parassiti e possono essere trovate a vivere in tutti gli altri principali gruppi animali”, ha affermato il professor Geoff Boxchall, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Biologiche del museo. Collega, Il-hoi Kim.

“L’enorme collezione Monniot che Il-Hoi Kim e io abbiamo ottenuto, ci siamo entrambi ritirati di recente, quindi in teoria abbiamo finalmente avuto il tempo di esaminarla. Tuttavia, la collezione era enorme, era un po’ intimidatoria – ma poi è successo il governo 19 e il mio impegno per finire i documenti della serie è stato pianificato.

Impatience Versicolor, un nuovo tipo di gioielli o nodi toccami scoperto in Africa orientale nel 2021
Impatiens versicolor, Una nuova specie chiamata Jewelweed o Touch-Me-Knot, scoperta nell’Africa orientale. Foto: Eberhard Fischer

Altre specie appena identificate includono 52 vespe, 13 falene, sette granchi, sei mosche e cinque anfibi. I coleotteri erano fortemente rappresentati, Come hanno fatto nel 2020, sono state descritte 90 nuove specie. Includono una coppia di scarabei di metallo viola e verde dall’India, uno scarabeo monocolore con un grande paio di mascelle dalle Filippine e uno scarabeo amante delle paludi che prende il nome da un gatto di camion di nome Downing Street Mouser.

Un nuovo grillo del sud-est asiatico, noto per il suo canto prima della comparsa dell’animale, e infine una specie trovata a Singapore – ora chiamata Mycoboda simonodoi – Questo modello è effettivamente nel museo dal 1984.

Dall’Africa orientale sono state identificate cinque nuove specie di piante: le cosiddette Jewelweed o Touch-me-Knots, che di solito producono delicati fiori rosa o bianchi, ad eccezione di alcune specie che si sono trasformate in fiori rossi per attirare gli uccelli piuttosto che farfalle per l’impollinazione.

Insieme alle piante, sono state identificate otto nuove specie di alghe, sei vermi parassiti e tre diatomee – alghe unicellulari.

Scopri di più L’era della distruzione è qui, E segui i giornalisti sulla biodiversità Phoebe Weston e Patrick Greenfield Su Twitter per tutte le ultime notizie e funzionalità

READ  40 La migliore ombrellone da spiaggia del 2022 - Non acquistare una ombrellone da spiaggia finché non leggi QUESTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.