La Russia prende a pugni obiettivi civili ucraini prima dei colloqui

LVIV, Ucraina — La Russia ha intrapreso una campagna di pressione la sua invasione dell’Ucraina con attacchi notturni su obiettivi civili mentre la guerra entrava nel suo 12° giorno, mentre L’esercito di Kiev ha tenuto duro insieme a diversi fronti prima dei colloqui di cessate il fuoco.

Continuando le loro operazioni di accerchiamento sulle città ucraine, le forze russe impedito ai civili di fuggire attraverso corridoi umanitari e centri urbani protetti nel nord e nel sud del Paese. Le forze ucraine hanno continuato a frustrare la Russia con operazioni di contrattacco e sabotaggio.

L’incapacità della Russia di catturare le principali città e la sua crescente perdita di aerei e veicoli corazzati hanno aumentato la pressione su Mosca in una campagna che ha attirato l’ira globale e le sanzioni.

Secondo Mikhail Podolyak, un consigliere militare presidenziale ucraino, i negoziatori ucraini e russi stavano entrando nel loro terzo round di colloqui lunedì pomeriggio in Bielorussia, con progressi incerti dopo il crollo degli accordi precedenti per consentire ai civili di fuggire dai combattimenti. I ministri degli Esteri di entrambi i paesi si incontreranno giovedì in una località turistica turca, ha affermato la Turchia.

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, la più importante potenza mondiale ad allinearsi con la Russia, ha affermato che Pechino lavorerà con la comunità internazionale per fornire la “mediazione necessaria” quando necessario.

Aree sequestrate da sabato

Direzione delle forze di invasione

Controllato o alleato della Russia

Territorio dell’Ucraina, riconosciuto da Putin come indipendente

Principali luoghi di attraversamento dei rifugiati

Chernobyl

Non in funzione

Controllato da

separatisti

Aree sequestrate da sabato

Direzione delle forze di invasione

Controllato o alleato della Russia

Principali luoghi di attraversamento dei rifugiati

Territorio dell’Ucraina, riconosciuto da Putin come indipendente

Chernobyl

Non in funzione

Controllato da

separatisti

Aree sequestrate da sabato

Direzione delle forze di invasione

Controllato o alleato della Russia

Principali luoghi di attraversamento dei rifugiati

Territorio dell’Ucraina, riconosciuto da Putin come indipendente

Aree sequestrate da sabato

Direzione delle forze di invasione

Controllato o alleato della Russia

Principali luoghi di attraversamento dei rifugiati

Territorio dell’Ucraina, riconosciuto da Putin come indipendente

Con la capacità dell’Ucraina di resistere allo sbarramento in mezzo alle crescenti privazioni in questione, il presidente Volodymyr Zelensky, in chiamate separate con il presidente Biden, primo ministro del Regno Unito

Boris Johnson

e il Primo Ministro italiano Mario Draghi, hanno insistito per l’aumento delle sanzioni contro la Russia e l’attuazione di una no-fly zone sul suo paese.

L’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico ha respinto le richieste di una no-fly zone, dicendo che rischierebbe una guerra con la Russia, un risultato che il presidente russo

Vladimir Putin

ha minacciato se qualche membro della NATO entrasse nel conflitto.

Una fabbrica e un negozio a Irpin sono bruciati dopo essere stati bombardati domenica.


Foto:

Emilio Morenatti / Associated Press

Sig. Putin ha parlato lunedì con il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, affermando – contrariamente alle prove degli attacchi mortali russi contro i civili in Ucraina – che l’esercito russo stava adottando misure per salvare vite civili e accusando Kiev di ostacolare tali sforzi, secondo il resoconto del Cremlino della telefonata.

Mentre la Russia continuava a cancellare il confine tra obiettivi militari e civili, le forze russe hanno sparato e ucciso Yuri Prylypko, il capo del consiglio del villaggio di Hostomel, fuori Kiev, e due persone che lo stavano aiutando a distribuire cibo e medicine, secondo il consiglio

Facebook

pagina. Hostomel era il luogo di aspri combattimenti nei primi giorni della guerra.

A Kharkiv, vicino al confine russo, la Russia ha intensificato gli attacchi contro obiettivi civili, premendo per sottomettere una città, la seconda più grande dell’Ucraina, che rimane sotto il controllo ucraino dopo feroci bombardamenti.

Il bombardamento concentrato della Russia su siti civili durante la notte a Kharkiv ha ucciso otto persone e dato alle fiamme più di 20 edifici, hanno affermato i servizi di emergenza. Una controffensiva ucraina ha ripreso una città alla periferia della città, con funzionari ucraini che hanno affermato che due colonnelli russi sono stati uccisi nell’operazione.

Le persone hanno attraversato un ponte distrutto mentre fuggivano da Irpin.


Foto:

pilipey romano / epa / Shutterstock

Il corpo di un morto giaceva su un ponte dopo pesanti combattimenti a Irpin.


Foto:

pilipey romano / epa / Shutterstock

Altrove, la Russia ha consolidato i guadagni. A Irpin, a ovest di Kiev, dove i residenti sono rimasti senza cibo e acqua per tre giorni, la Russia si è trasferita in carri armati e unità di fanteria motorizzata in segno di ciò che potrebbe essere in serbo per la capitale.

La Russia ha continuato gli sforzi per sottomettere città e paesi nel sud dell’Ucraina, mettendo insieme un ponte terrestre verso la penisola di Crimea e soffocando l’accesso al Mar Nero e al Mar d’Azov.

Le forze russe hanno quasi circondato la città portuale di Mariupol, nel Mar d’Azov, intrappolando i civili. Il gruppo di soccorso Medici Senza Frontiere ha descritto la situazione umanitaria nella città come catastrofica.

Insieme a scorte di cibo minacciate In tutto il paese, l’Ucraina ha vietato l’esportazione di prodotti di base come segale, avena, grano saraceno, sale e zucchero.

Durante la notte, la Russia ha assalito un aeroporto fuori dalla città portuale meridionale di Mykolaiv, utilizzando i lanciarazzi multipli Smerch per colpire obiettivi civili.

Kiev ha detto di aver distrutto 30 elicotteri russi in un aeroporto vicino a Kherson, una città occupata dai russi nell’Ucraina meridionale.

I missili lanciati da navi russe nel Mar Nero hanno colpito le infrastrutture di Tuzla, a sud di Odessa, che il sig. Zelensky ha detto che era l’obiettivo di un attacco russo, secondo i piani che ha detto che l’Ucraina ha ottenuto, augurando un’espansione degli obiettivi russi. Le navi russe si stavano riorganizzando sul Mar Nero.

I volontari hanno riempito sacchi di sabbia su una spiaggia nella città di Odessa.


Foto:

ALEXANDROS AVRAMIDIS / REUTERS

I rifugiati ucraini sono arrivati ​​al valico di frontiera di Medyka, in Polonia.


Foto:

Visar Kryeziu / Associated Press

“Sappiamo che le truppe russe si stanno attivamente preparando ad attaccare Odessa”, ha detto. Podoljak. “Hanno già provato ad attuare questo piano. Ma la nostra difesa è riuscita a trattenerli”.

Le ferrovie ucraine hanno programmato un ulteriore treno di evacuazione da Odessa per lunedì.

Nel paese orientale, l’Ucraina ha smorzato un’avanzata russa nella regione di Luhansk, scambiando colpi di artiglieria nel territorio occupato e uccidendo quasi 40 soldati e colpendo un deposito di petrolio, ha riferito il servizio di notizie ucraino Interfax.

L’Ucraina ha continuato a raccogliere sostegno internazionale. Il Regno Unito ha annunciato una sovvenzione di 100 milioni di dollari per riempire le pensioni ucraine e gli stipendi del settore pubblico, e gli Stati Uniti con Australia, Canada e Nuova Zelanda hanno chiesto all’Interpol di sospendere l’adesione della Russia.

Un aereo del governo russo ha lasciato New York trasportando una dozzina di diplomatici russi alle Nazioni Unite.

Più di 1,45 milioni di persone hanno lasciato l’Ucraina da quando la Russia ha invaso il paese 10 giorni fa, rappresentando il più grande sfollamento di persone in Europa dalla seconda guerra mondiale. Foto: Reuters / Yara Nardi

Scrivere a Brett Forrest a brett.forrest@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.