Pete Davidson e cinque clienti paganti per volare sul razzo suborbitale di Jeff Bezos

La società ha annunciato lunedì mattina che Davidson, il Saturday Night Live Star che è diventato un pilastro dell’intrigo di intrattenimento nel mezzo della sua relazione con Kim Kardashian, volerà insieme a cinque clienti paganti sul razzo New Shepard alto 60 piedi di Blue Origin.
Il lancio è previsto per il 23 marzo alle 8:30 CT, secondo Blue Origin. L’annuncio arriva dopo la CNN confermato In precedenza, Davidson era in trattative con la compagnia per un posto a bordo del suo razzo supersonico, che si lancia verticalmente da una piattaforma di lancio rurale del Texas nel ranch di Bezos.
Dopo anni di tranquillo sviluppo, il razzo da turismo spaziale di Blue Origin ha fatto il suo debutto al lancio con equipaggio l’anno scorso con Bezos, volando al fianco di un’eroina della comunità spaziale, Wally Funk, suo fratello Mark Bezos e un cliente pagante.
Da allora, Blue Origin ha fatto notizia per aver pilotato altri nomi famosi su due voli successivi, inclusa la star di Star Trek William Shatner e conduttore di Good Morning America Michael Strahan.

L’obiettivo di Blue Origin è rendere questi voli spaziali suborbitali un pilastro della cultura pop, offrendo un viaggio supersonico di 10 minuti agli ospiti benvenuti – che finora sono stati per lo più celebrità – e chiunque altro possa permetterselo.

Davidson sarà raggiunto sul suo volo da cinque clienti paganti. Includono Marty Allen, un investitore e il Ex amministratore delegato di un negozio di articoli per feste; Jim Kitchen, un imprenditore e professore di economia; George Nield, a ex amministratore associato per l’Ufficio federale dei trasporti spaziali dell’Aviazione; Marc Hagle, an Sviluppatore immobiliare di Orlando e sua moglie, Sharon Hagle, che ha fondato un’organizzazione no-profit incentrata sullo spazio.
Un CEO miliardario è sulla buona strada per andare più lontano nello spazio di qualsiasi essere umano in 50 anni

L’equipaggio trascorrerà alcuni giorni di addestramento presso le strutture di Blue Origin nel Texas occidentale prima del giorno del volo, quando saliranno sulla capsula dell’equipaggio di New Shepard che si trova in cima al razzo. Dopo il decollo, il razzo supererà la velocità del suono e, vicino alla parte superiore della sua traiettoria di volo, si staccherà dalla capsula. Mentre il razzo torna verso la Terra per un atterraggio verticale, la capsula con equipaggio continuerà a librarsi più in alto nell’atmosfera fino a oltre 60 miglia sopra la superficie dove è visibile l’oscurità dello spazio e le finestre della capsula offriranno ampie vedute della Terra .

Quando il volo raggiunge il suo apice, i passeggeri sperimenteranno alcuni minuti di assenza di gravità. Bezos in particolare ha trascorso il suo tempo in assenza di gravità lanciare birilli e girando in cabina. Altri lo sono stati incollato alla finestra.

Quando la gravità inizia a riportare la capsula verso terra, i passeggeri sperimenteranno di nuovo intense forze g prima che i set di paracadute vengano dispiegati per rallentare il veicolo. Atterrerà quindi a meno di 20 miglia orarie nel deserto del Texas.

Il 13 ottobre 2021 vicino a Van Horn, in Texas, il New Shepard di Blue Origin decolla dalla rampa di lancio trasportando l'attore di Star Trek 90enne William Shatner e altri tre civili.

Poiché i voli sono suborbitali, il che significa che non generano velocità sufficiente o prendono la giusta traiettoria per evitare di essere immediatamente trascinati indietro dalla gravità terrestre, l’intero spettacolo durerà solo circa 10 minuti.

READ  Milioni di persone potrebbero perdere la propria assicurazione sanitaria a causa di un'emergenza sanitaria

Blue Origin è la prima compagnia a iniziare a offrire voli regolari per il turismo spaziale suborbitale. Il suo principale concorrente, Virgin Galactic, in particolare ha effettuato il suo primo volo con equipaggio – che includeva il fondatore Richard Branson – prima del volo di Bezos lo scorso luglio. Ma la Virgin Galactic deve ancora seguire quel volo con un altro volo con equipaggio dopo che in seguito è diventato chiaro che l’aereo spaziale della compagnia aveva viaggiato fuori dalla sua traiettoria di volo designata. La compagnia ora afferma che sta subendo aggiornamenti tecnologici non correlati e potrebbe tornare in volo entro la fine dell’anno.

SpaceX è l’unica compagnia privata che offre viaggi in orbita. La compagnia ha completato il primo volo interamente civile in orbita lo scorso settembre, portando un miliardario e tre membri dell’equipaggio scelti in un viaggio di tre giorni. E alla fine di questo mese, la compagnia prevede di portare quattro clienti paganti su un volo per la Stazione Spaziale Internazionale, che orbita a circa 200 miglia sopra la Terra.

Blue Origin ha in programma di costruire un razzo abbastanza potente da raggiungere l’orbita, chiamato New Glenn. E, alla luce del notizia che la Russia potrebbe non vendere più motori a razzo agli Stati Uniti, quei piani sono più urgenti che mai. I motori che Blue Origin prevede di utilizzare per New Glenn, il BE-4, saranno utilizzati anche su un prossimo veicolo di lancio progettato da United Launch Alliance, una joint venture tra Lockheed Martin e Boeing che è responsabile di importanti lanci di sicurezza nazionale negli Stati Uniti. L’ULA attualmente fa affidamento sui motori russi RD-180.

Blue Origin non aveva aggiornamenti specifici su BE-4 quando è stato raggiunto per un commento.

READ  Guerra Russia-Ucraina: ultime notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.