Un “intruso” arrestato alla Joint Base Andrews per violazione della sicurezza pochi istanti dopo la partenza del vicepresidente

I funzionari della Joint Base Andrews hanno arrestato uno dei due intrusi, uno dei quali armato, che domenica ha causato una violazione della sicurezza alla base militare poco dopo che il vicepresidente Kamala Harris e diversi membri del gabinetto sono arrivati ​​lì.

“Verso le 21:00 di oggi, un veicolo ha attraversato il checkpoint di sicurezza e non ha rispettato i comandi del personale di sicurezza al cancello principale della base congiunta di Andrews, nel Maryland”, hanno affermato in una nota i funzionari della base militare.

Confermando l’arresto di uno degli intrusi, i funzionari hanno dichiarato: “Il 316 Security Forces Group ha immediatamente dispiegato le barriere e fermato il veicolo. Due individui sono fuggiti dal veicolo e uno è stato arrestato dal 316° SFG.

Uno degli intrusi è ancora latitante, hanno detto i funzionari.

Non sono stati sparati colpi e non ci sono notizie immediate di feriti e vittime.

La base di sicurezza del Maryland Joint Base Andrews, da dove la signora Harris e suo marito, il secondo gentiluomo Doug Emhoff, erano appena decollati, è stata sigillata, secondo quanto riferito.

La coppia ha lasciato la base militare per l’Osservatorio navale su Marine Two, dopo di che il sito è stato bloccato, ha inizialmente twittato il corrispondente della Casa Bianca di NPR Scott Detrow.

Il vicepresidente e diversi membri del gabinetto erano appena atterrati alla base militare dopo un viaggio a Selma per un evento per l’anniversario della “domenica di sangue”, ha detto Detrow in un tweet.

“[The] Le guardie hanno impedito ai giornalisti della navetta di prendere il terminal. Avevano tirato fuori i fucili e perquisito il nostro furgone “, ha detto il signor Detrow, che fa parte del giornalista del pool di stampa per il vicepresidente.

READ  Blocco della MLB: aggiornamenti in tempo reale poiché la lega assume un "tono minaccioso" prima della scadenza autoimposta

La sig.ra Harris era accompagnata da quattro segretari di gabinetto.

Tutti e quattro i segretari – il segretario ai trasporti Pete Buttigieg, il segretario all’alloggio Marcia L Fudge, il segretario all’istruzione Miguel Cardona e l’amministratore dell’agenzia per la protezione ambientale Michael Regan – hanno lasciato la base presto, ha detto la Casa Bianca intorno alle 21:40.

La base è stata bloccata pochi istanti dopo le 21:30.

Il presidente Joe Biden non era presente alla Joint Base Andrews al momento della violazione della sicurezza poiché si era recato direttamente alla Casa Bianca dal Delaware tramite un elicottero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.